sabato 21 maggio 2016

Io prima di te - Jojo Moyes

Eccomi qui a scrivere la mia prima recensione, non sarà diversa da molte altre già viste né migliore perché sono solo una semplice ragazza appassionata di libri che cerca di esprimere i propri pensieri come molti già fanno.
Ho creato questo piccolo angolino tutto mio nel quale scriverò i miei deliri e magari, chissà, qualcuno mi seguirà e apprezzerà un pochino.
Ma ora veniamo al dunque, al vero motivo che mi ha portato qui ma che soprattutto interessa a voi, la mia prima recensione è su un libro che ho letto recentemente e quindi è ancora fresco nella mia memoria, parlo del tanto discusso 'Io prima di te' di Jojo Moyes che ha fatto piangere molte persone per via della storia piuttosto commovente che in esso è raccontata, vediamo i dettagli.








Io prima di te

Autore: Jojo Moyes
Editore: Mondadori
Pagine: 356














Trama:

A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un'esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l'altro per sempre. "Io prima di te" è la storia di un incontro. L'incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto successo, la ricchezza e la felicità, e all'improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l'una all'altra a mettersi in gioco.


Recensione:

Devo purtroppo confessare che le mie aspettative erano molto alte con questo libro, ho letto parecchie recensioni e molti commenti che ne parlavano come un libro che tira fuori il lato emotivo di ognuno di noi e per il quale servivano parecchi fazzoletti per arrivare alla fine, premetto che sì,è un buon libro e certamente chi è più sensibile di me avrà avuto sicuramente bisogno di prendersi una pausa tra un capitolo e l'altro per non rischiare di inzuppare le pagine del libro ma a me personalmente non ha fatto questo effetto. Con questo non voglio dire che non mi abbia emozionato - anzi, il contrario - ma sono in un periodo in cui cerco qualcosa che davvero mi faccia scendere le lacrime e con 'Io prima di te' questo non è successo.
Questo libro tratta la storia di due persone diametralmente opposte: Louisa Clark una ragazza semplice molto attaccata alle sue radici e alla sua famiglia al punto che, forse inconsciamente, resta ancorata a una vita per così dire mediocre rispetto alle sue reali capacità per poter aiutare la sua famiglia, forse anche complice il fatto che la sorella - ragazza-madre- è sempre stata messa in primo piano dalla famiglia e a risentirne è Louisa che non può permettersi di porsi obiettivi diversi e Will Traynor un giovane uomo che ha sempre avuto tutto ciò che desiderava dalla vita e abituato a fare cose estreme ma che ad un tratto una tragica fatalità gli strappa via e lo costringe a vivere su una sedia a rotelle totalmente dipendente dalla sua famiglia.
Attraverso lo spirito di Will, che la pone di fronte a suoi limiti e la sprona a superarli, Lou imparerà qualcosa da se stessa e allo stesso tempo lo stesso Will sarà contagiato dalla vitalità di Louisa.
Un personaggio che non ho amato molto è Patrick, il fidanzato storico di Louisa, troppo preso dal suo aspetto fisico e i suoi obiettivi per interessarsi appieno alla vita della sua compagna.
Il tema trattato è quello dell'eutanasia, un tema molto forte che crea contrasti perché non è facile stabilire lucidamente quando e se sia giusto porre fine alla vita di una persona. Ho apprezzato molto lo stile della scrittrice che ha saputo parlare di una cosa così delicata senza cadere nel banale ma essendo molto comunicativa e facendo riflettere attentamente il lettore.
Purtroppo il finale mi ha lasciata con l'amaro in bocca ma è un buon libro che vale davvero la pena di leggere, mi ha coinvolto molto e aspetto con ansia di leggere il seguito 'Io dopo di te' appena mi sarà possibile.


"Mi era piaciuto lavorare in quel bar. Era bello sapere tutto ciò che c'era da sapere sul The Buttered Bun e conoscere i dettagli della vita delle persone che lo frequentavano. Mi ero sentita a mio agio là."

" Conoscevo così bene il suo corpo. Lo conoscevo come non avevo mai conosciuto quello di Patrick, i suoi punti di forza e quelli più vulnerabili, le cicatrici e gli odori. "

" Gli occhi di Will scorrevano su e giù sul mio vestito. Soltanto in quel momento mi accorsi che indossava la camicia e un completo. Appena rasato e con i capelli in ordine, aveva un'aria sorprendentemente attraente. Quando lo vidi, non potei fare a meno di sorridere. Mi tolsi il foulard.«Sei uno schianto, Clark» disse piano. «Davvero.» "

I miei giudizi:

STORIA: ★★★/5
STILE: ★★★★/5
COPERTINA: ★★/5

Voto finale:
★★★ e mezzo/5

Alla prossima,
Erika.